Regole applicazione smalto

Tutte ci siamo trovate a dover affrontare lo scoglio dell’applicazione dello smalto fai da te, senza il supporto di una professionista, sia per una ragione economica che pratica.

Allo stesso modo, a meno di avere una mano ferma e un tratto perfetto, i primi risultati saranno stati disastrosi. La pratica in questi casi è fondamentale, ma talvolta da sola non basta.

C’è bisogno infatti di qualche consiglio in più, ovvero di REGOLE SPECIFICHE che siamo pronti a rivelarvi!

1Scegliere con cura lo smalto.

Sembra una banalità, invece è forse il passaggio più importante. Usate sempre uno smalto “fresco”, acquistato relativamente da poco, che non sia rovinato, che non abbia fatto depositi, altrimenti avrete compromesso tutto il lavoro già prima di iniziare. Difatti un prodotto eccessivamente secco non farà altro che sgretolarsi sulle vostre unghie dopo un giorno, oppure rendere la stesura dello smalto una tragedia e voi vi convincerete sempre più di non essere capaci!

 

Altro elemento fondamentale dello smalto è il pennellino. Anche questo dovrete sceglierlo in base alle vostre abilità ed in base alla grandezza della vostra unghia. Se avete un’unghia piccola ad esempio, un pennellino grande potrebbe voler dire sbavature oppure (ipotesi positiva) una sola passata! Mentre se avete un’unghia grande o di medie dimensioni e siete inesperte, potrebbe risultare ostico il pennellino piccolo, che al contrario nasce per garantire maggiore precisione.

2Assicurarsi che l’unghia sia liscia e usare comunque una base.

Dell’importanza della base per unghie abbiamo già parlato in questo articolo, quindi correte a leggerlo! Non si deve mai applicare lo smalto senza avere prima dato la giusta protezione all’unghia, specie se usate prodotti ad alta pigmentazione. Ad ogni modo la base è fondamentale anche per appianare ed uniformare la superficie ungueale e dunque permetterà una applicazione omogenea e perfetta dello smalto. Potete usare anche delle limette per preparare l’unghia.

3Come applicare lo smalto.

Siamo dunque giunti alla fase clou. Agitate la boccetta dello smalto, ma non scuotetelo, bensì passatelo a testa in giù tra le mani, in modo da non formare bolle all’interno che altrimenti si trasferiranno sulle vostre nail art (mai capitato? A me sì). Fate attenzione a non prelevare eccessivo prodotto. Il necessario per un dito, niente più. Eviterete sbavature ma eviterete anche che si asciughi in tempi lunghi e che diventi antiestetico. Iniziate con una pennellata da metà unghia fino alla punta e poi tracciate una riga centrale. Da lì vi muoverete a destra e a sinistra per completare l’opera. Di seguito un video esplicativo…..

Dal minuto uno in poi…..

Prima di fare una seconda passata, dovete assolutamente attendere che la prima sia asciutta, per gli smalti di ultima generazione basterà poco più di un minuto.

Evitare mille passate e ricordarsi che per un effetto duraturo c’è il top coat.

4Togliere gli eccessi.

Fase delicatissima. Ci sono diversi metodi, ma scommattiamo che usate quello sbagliato!

Per caso utilizzate un cotton fioc? Se non siete esperte potrebbe essere il tocco finale di un disastro!

Per concludere il lavoro in bellezza, è meglio affidarsi alla precisione dei pennellini. Sceglietene uno angolato, come ad esempio quelli per applicare l’eyeliner, ma dallo spessore fin. Imbevetelo di acetone, ma non troppo, e passatelo nelle zone interessate. Fatto!

Se volete realizzare una nail art impegnativa invece, dovete applicare un prodotto apposito intorno all’unghia per proteggere la pelle. Creerà una pellicola che potrete comodamente rimuovere una volta concluso il lavoro. Ne esistono svariati, vi facciamo qualche esempio qui sotto.

Se non avete a disposizione questi prodotti, provate della colla vinilica, da stendere sempre con un pennellino. L’effetto è più o meno lo stesso.

5Conclusioni.

Seguendo questi passaggi dovreste aver ottenuto in risultato accettabile, la prima volta, ma con la pratica otterrete un risultato PERFETTO!

Non demordete, il fai da te non è poi così male, anche perché vi permette di sperimentare e di giocare con le vostre unghie……altrimenti, c’è sempre l’estetista!